Logo CIAC Onlus
News(current) Contattaci DONA

Blog

Cristo si è fermato a Lesbo: shame on you Europe, vergognati Europa

Cristo si è fermato a Lesbo: shame on you Europe, vergognati Europa

Ripubblichiamo con piacere un testo scritto da Paolo Scarpa e pubblicato su ITALIA LIBERA nei giorni scorsi. 


DIVERSE PROSSIMITA' - La mia esperienza da tutor territoriale per l'integrazione in tempi di pandemia

DIVERSE PROSSIMITA' - La mia esperienza da tutor territoriale per l'integrazione in tempi di pandemia

Nel tempo in cui la responsabilità collettiva richiama le distanze fisiche e il senso di solitudine rischia di ingombrare le nostre vite, è importante trovare altre strategie di prossimità per non interrompere quelli che sono i fili conduttori delle nostre relazioni interpersonali.  A settembre ho scelto di iniziare il percorso da tutor territoriale per l'integrazione: si tratta di un progetto di Ciac dal quale possono nascere esperienze di comunità interculturale e opportunità di socializzazione tra volontari e rifugiati.


"Sono cose che capitano...". Quando la violenza di genere fa male due volte

In occasione della Giornata contro la violenza sulle donne pubblichiamo il racconto di una aggressione che fa male due volte: nel fatto in sé e nella risposta delle istituzioni al tentativo di denuncia. "Non siete diversi dagli aggressori, dai molestatori, dai violenti, dagli oppressori. Siete solo meno visibili e più insospettabili, l’altra faccia del patriarcato, quella più subdola e meschina. Ma stiamo imparando a riconoscervi, e non ci fate paura".


Nigeria: i nostri fratelli sono sotto attacco. Fermiamo le violenze

Nigeria: i nostri fratelli sono sotto attacco. Fermiamo le violenze

Negato il diritto a una vita significativa e dignitosa, per non parlare dei servizi di base (scuole, buone strade, acqua, assistenza sanitaria  ecc.) che il governo della Nigeria da decenni nega alle masse del paese.


Qual è stato l’impatto della pandemia sui migranti

Qual è stato l’impatto della pandemia sui migranti

Secondo un nuovo studio pubblicato la scorsa settimana dall’Ocse, la popolazione straniera è più a rischio di contrarre il coronavirus o di soffrire di povertà a causa della pandemia. I migranti hanno il doppio delle probabilità di contrarre il virus perché molti di loro lavorano in settori considerati essenziali, e che quindi non possono essere interrotti, come la sanità, la vendita al dettaglio, le consegne e i lavori domestici.



Salvini o non Salvini? Non è questo il problema

Salvini o non Salvini? Non è questo il problema

Parliamo troppo di Salvini? Senza accorgercene facciamo il suo gioco? Stiamo cadendo nella sua trappola?


Appello perché l’Italia ratifichi il Trattato ONU di proibizione delle armi nucleari
Campagne

Appello perché l’Italia ratifichi il Trattato ONU di proibizione delle armi nucleari

Sottoscrivi l’appello della Casa della pace di Parma affinché anche il nostro Parlamento ratifichi il Trattato dell’ONU sulla proibizione delle armi nucleari

Contro la guerra nasce una ‘Casa della Pace’ a Parma
Cronaca

Contro la guerra nasce una ‘Casa della Pace’ a Parma

Un luogo stabile di impegno costante e organizzato per la pace. Questo vuole essere la “Casa della Pace” che proprio in questi giorni sta nascendo a Parma con l’obiettivo di dare continuità all’impegno di tante realtà che operano in…

Regolarizzazione, Ero straniero: su 220.000 domande, a un anno dall'avvio, solo 14% esaminate e ancora pochissimi i permessi di soggiorno rilasciati
Campagne

Regolarizzazione, Ero straniero: su 220.000 domande, a un anno dall'avvio, solo 14% esaminate e ancora pochissimi i permessi di soggiorno rilasciati

Delle 220.000 persone che hanno fatto richiesta, solo 11.000 (il 5%) hanno in mano un permesso di soggiorno per lavoro, mentre circa 20.000 sono in via di rilascio

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle nostre attività, per sostenerci e diffonderle

Questo sito web utilizza i cookie
Questo sito o gli strumenti di terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
Ulteriori informazioni
design komunica.it | cms korallo.it