Logo CIAC Impresa sociale ETS
News(current) NO AI CAMPI, SI ALLE PERSONE

I problemi dell'abitare: a Parma studenti da tutta Europa - FOTO

Ciac ha organizzato uno dei momenti di confronto all'interno della summer school PUSH organizzata da Cattedra Unesco Ssiim dell'università Iuav di Venezia e dall'Università di Parma

iniziative
Una giornata per scoprire i progetti innovativi di accoglienza, in particolare quelli legati all'abitare. All'inizio di luglio Ciac ha organizzato uno dei momenti di confronto all'interno della summer school PUSH organizzata da Cattedra Unesco Ssiim dell'università Iuav di Venezia e dall'Università di Parma insieme a diversi partner. Nella sede dei Saveriani di Parma sono arrivati oltre quaranta studenti provenienti da diverse università europee, curiosi di scoprire le pratiche messe in campo dall'ente di tutela per l'accoglienza dei cittadini migranti a Parma e provincia. 

Il tema generale è stato il precariuous housing dei migranti in Europa. La mattina si è divisa tra una sessione della responsabile dell'area Progettazione di Ciac Chiara Marchetti più generale sul lavoro e la storia di Ciac e due interventi degli operatori della nostra associazione Mursal Moalin Mohammed e Apollos Pedro che hanno parlato di "Rifugiati in famiglia" e "Wonderful World". Successivamente gli studenti sono stati divisi in sottogruppi in cui sono stati approfonditi i seguenti temi:
Tavolo 1 - Accoglienza in famiglia
Tavolo 2 - Wonderful World 
Tavolo 3 - Portierato sociale 
Tavolo 4 - Accoglienza integrata e diffusa 
Ogni gruppo ha incontrato tutti i tavoli di lavoro facendo una sorta di staffetta. 

Dopo il pranzo in comune, la giornata si è conclusa con un incontro in plenaria in cui gli studenti hanno potuto confrontarsi con gli operatori di Ciac per fare domande o approfondire tematiche particolari. 
Si è trattato di una giornata molto stimolante per tutti!

CLICCA SULLA PRIMA FOTO PER VEDERE LE ALTRE!

L'accoglienza? E' diventata affido!

L'accoglienza? E' diventata affido!

Una mamma, la figlia adolescente e due cani vogliosi di coccole. Ma in questa casa c’è qualcosa di diverso. Seduto sul divano c’è Bashir un giovanissimo Gambiano che sino a pochi giorni fa viveva nel campo di Martorano

Energia e sorellanza

Energia e sorellanza

Durante il Safe Space si sono condivise le sensazioni sulla giornata dell'8 marzo. Sia chi parlava sia chi scriveva le sue parole sui bigliettini ha reso chiara la forza delle donne.

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle nostre attività, per sostenerci e diffonderle

Questo sito web utilizza i cookie
Questo sito o gli strumenti di terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
Ulteriori informazioni
design komunica.it | cms korallo.it